La residenza sociale ecosostenibile e passiva.


L’Esposir , Molenbeek-St.Jean, Bruxelles, Belgio. Noi che di sociale, in Italia, facciamo ben poco, guardiamo alle eccellenze degli altri paesi, in questo caso al Belgio. Questa costruzione residenziale passiva ecosostenibile è il simbolo dell’edilizia sociale ed è un esempio di collaborazione tra le parti, di integrazione sociale e di basso impatto ambientale, nonostante i fondi limitati. Alla base del progetto l’idea di costruire case per famiglie a basso reddito,soprattutto di origine straniera. L’immigrazione ha condotto infatti  ad una sovrappopolazione di indiviui che spesso non possiedono reddito e che cercano appartamenti economici, idonei a nuclei familiari numerosi. L’associazione di volontariato “Fonds du Logement” ha inventato una alternativa all’affitto a canone agevolato e insieme al municipio e il sostegno di co-finanziamenti pubblici ha prodotto delle case che non fossero solo ecosostenibili, ma anche energeticamente passive, così da tagliare i costi di riscaldamento ed elettricità per le famiglie residenti, che in certi casi diventano produttori di energia pulita. L’aspetto veramente geniale è la scelta di far collaborare gli stessi destinatari delle costruzioni alla realizzazione, permettendo a questi, invece di delinquere per sopravvivere, di lavorare, avere una dignità, pagare le tasse e produrre per il paese. Oltre la funzionalità queste case sono dei veri e propri oggetti di design, punti di colore, pura bellezza visiva, forti dell’idea che popolare non è sinonimo di brutto, di Scampia, di cemento, ma di vita.

.01_piante-560x935 06_facciata_sud_1_100-560x206 15_espoir-560x746 16_espoir-560x747 17_espoir-560x420 26_espoir-560x420

Annunci

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: