Rewind


Ho preso una cassetta a nastro, c’è scritto “sayonara”. Le musicassette stanno tutte in una scatola di scarpe del novantasei, con il prezzo in lire che si è fuso al cartone ingrigito, si tiene per mano al bordo stondato, colla e abitudini, difetti di adesione. Prendo una bic e la infilo nell’ingranaggio di plastica, inverto il moto del nastro, fa il suono di una foglia sfregata sul cruscotto. Chissà se gli oggetti hanno memoria, chissà perché qualcuno si era fermato in quel punto e chissà perché gli faccio un torto, portando quella storia al punto di partenza. Ma vedo quella pellicola nera che scorre e scopre la polvere di almeno mezza generazione e non resisto. Che poi si sa, capita a tutti di dare un colpo d’eccesso mentre il nastro sgattaiola fuori dalla guida e crea un’orecchia ribelle che sta li e ti osserva, grazie al cazzo. Ecco, certe volte mi sento così, classica indecisione di mezza stagione, dilemmi, calze o piedi nudi sulle piastrelle? Senza menzogne, pile di libri mi osservano dal lato del letto, intanto passo il dito tra le sopracciglia e osservo peletti che uniscono le arcate di questo vivere incolto e mi sembra superfluo pensare al sopraggiungere dell’estate, che di attese si muore, si muore pure di pretese ma almeno si crede. Le stagioni sono come l’amore, un atto di fede. Certo che tornano, le stagioni, torna l’autunno, torna l’invero e a volte tardano, a volte esagerano, eppure noi lo sappiamo che tornano, indispensabili. Come diceva qualcuno, sono come le dita, fanno tutte male ma ognuna è diversa. E allora smetto di segare questa cassetta, pensa che rottura essere riesumati e torturati da mani incapaci di subire il cambiamento, nell’ansia di un passaggio notturno-concludo giuro-, di una fortezza nemica che ti lascia immobile dinanzi al tumulto delle cose da fare. Lo sappiamo, adesso ci aspetta la prova costume, abbiamo un’abitudine da indossare.

Annunci

I commenti sono chiusi.

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: